Project Description

Test Covid-19: Spieghiamo le Differenze e l’Utilizzo

Ultimamente si parla molto dei vari test per il rilevamento del virus COVID-19. Tuttavia, potrebbe risultare difficile capire e distinguere le diverse tipologie e funzionalità degli esami oggi disponibili.

Il tampone molecolare su PCR e i test sierologici sono al momento i test dominanti in utilizzo a livello globale. Entrambi presentano alcune avvertenza da tenere in considerazione e, mentre la crisi si sviluppa, i ricercatori continuano a cercare modi alternativi ad alta affidabilità per schermarci dal virus.
Per questo, se desideri avere un’idea più chiara per orientarti tra i diversi test di seguito troverai una guida sui test per il SARS-2CoV, per aiutarti a comprenderne differenze e utilizzo.

Tipi di Test per COVID-19

In base al risultato che evidenziano, i test per il COVID-19 si dividono in due macro aree:

Test Diagnostici

Solitamente eseguiti per mezzo di un tampone rino-faringeo, il risultato di questi test indica se attualmente sia presente il virus SARS-CoV-2 nell’organismo e se vi sia la necessità di procedere con la quarantena e l’isolamento. Questi test sono comunemente conosciuti come tamponi per COVID19.

Al momento, i test diagnostici sono di 2 tipologie:

1. I tamponi molecolari – come i test RT-PCR che rilevano il materiale genetico del virus.

Cosa sono i test PCR?

I test PCR vengono utilizzati per rilevare direttamente la presenza di una componente del virus (RNA), piuttosto che la presenza della risposta immunitaria del corpo (anticorpi). Rilevando l’RNA virale, che sarà presente nel corpo prima che si formino gli anticorpi o anche prima che si presentino i primi sintomi della malattia, i test possono dire se qualcuno ha o meno il virus molto presto.

I test PCR possono essere molto laboriosi, con diverse fasi in cui possono verificarsi errori tra il campionamento e l’analisi. I falsi negativi sono ancora piuttosto frequenti e l’efficacia di rilevazione variabile tra un laboratorio e un altro. Il test molecolare è in qualsiasi caso il gold standard per la rilevazione del virus ed è il più indicato in caso di contatto diretto con una persona affetta da COVI-19 oppure se si è sintomatici. Le tempistiche di elaborazione e refertazione da parte dei laboratori variano. Questo è dovuto anche all’attuale aumento nel carico di lavoro dei laboratori e dalle carenze di personale dovute alla pandemia. Per avere il risultato bisogna comunque in generale aspettare qualche giorno.

2. I tamponi Rapidi Antigenici, che individuano le proteine specifiche sulla superficie del virus.

Questi test, comodissimi grazie al risultato rapidissimo (15 minuti), ricercano la presenza di una componente del virus SARS-Cov-2 su un campione prelevato a livello oro-faringeo e analizzato in una cassettina dotata di reagente. L’attendibilità di questi test tende ad essere più bassa di quella dei tamponi molecolari e l’utilizzo è quindi oggi limitato allo screening, soprattutto nelle scuole e nelle aziende, dove può rientrare nell’ambito delle indicazioni di screening date dal medico competente.

Se si è sintomatici o si è venuti a contatto diretto con un caso accertato di COVID-19, il tampone più adatto da eseguire è quello molecolare.

Test per la rilevazione degli Anticorpi

Questi test, conosciuti più comunemente come test sierologici IgG e IgM, ricercano gli anticorpi prodotti dal nostro sistema immunitario in risposta al COVID-19. Si eseguono tramite un prelievo ed analisi di un campione di sangue. Essistono sia nella forma rapida, sia in quella più tradizionale, con analisi eseguita in laboratorio.

Il test degli anticorpi rapido, eseguito con un kit apposito dotato di pungidito e cassetta reagente, fornisce una risposta prettamente qualitativa, di presenza o meno degli anticorpi IgG e IgM anti-SARS-Cov-2 (il virus che causa COVID-19) nel sangue . I livelli di affidabilità e accuratezza di questi test sono tutt’ora tema di discussione, perché variano a seconda del cut-off che viene definito da ogni test, ossia la soglia che determina il limite tra positività e negatività al test.

Il test sierologico quantitativo degli anticorpi anti-SARS-Cov-2 va invece analizzato da un laboratorio e necessita il prelevamento di un campione di sangue e restituisce informazioni sulle specifiche quantità di antiorpi IgM e IgG presenti nell’organismo.

Gli anticorpi possono impiegare diversi giorni o settimane per svilupparsi dopo l’infezione e possono restare nel sangue per diverse settimane. Per questo, i test sierologici non possono essere utilizzati per effettuare una diagnosi attuale di infezione da coronavirus. La tipologia di anticorpi ritrovata può però aiutare a capire se si è venuti incontro al virus e darci un’idea dei tempi.  Gli anticorpi IgG infatti, sono indicativi dell’immunità, anche se la loro durata nel nostro organismo è ancora tema di dibattito.

I test anticorpali non devono essere utilizzati per diagnosticare un’infezione attiva. I test sierologici rilevano solo gli anticorpi che il sistema immunitario sviluppa in risposta al virus, non il virus stesso.  Il test rileva la possibile esposizione al coronavirus, il possibile recupero dalla malattia o se è possibile potenzialmente infettare altri. Un test degli anticorpi ci dice quale percentuale della popolazione è stata infettata.

Tampone Molecolare

Tampone Rapido Antigenico

Test Sierologico

Conosciuti Comunemente come

Tampone diagnostico, tampone su PCR, test virale, test molecolare, test RT-PCR, test LAMP Test Diagnostico Rapido Test degli anticorpi, Test Sierologico degli anticorpi anti-SARS-Cov-2

Modalità di Esecuzione

Tampone nasale o faringeo Tampone nasale o faringeo Prelievo del sangue 

Cosa Mostra

Diagnostica un’Infezione Attiva da Coronavirus in corso Diagnostica un’Infezione Attiva da Coronavirus in corso Se hai avuto un’infezione da coronavirus in passato ed hai sviluppato un’immunità

Tempi di Elaborazione

Fino a 72 h Circa 15 minuti Fino a 72 h

Necessità di ulteriori Test?

Questo test è in genere molto accurato e di solito non deve essere ripetuto se negativo I risultati + sono generalmente accurati, ma i – potrebbero richiedere un test molecolare per conferma E’ necessario ripetere l’esame nel tempo se si vuole controllare il perdurare dell’immunità

Limiti

Non mostra se hai mai avuto COVID-19 o sei stato infettato dal virus in passato Non esclude l’infezione. Il medico può chiedere il test molecolare se quello dell’antigene è – ma hai sintomi del virus Non Diagnostica l’infezione da coronavirus attiva al momento del test o dimostra di non avere COVID-19

I Test Diagnostici più Recenti Covid-19

Di recente si sono resi disponibili dei nuovi test diagnostici di ultima generazione che rendono le cose un pochino più semplici:
I test della Saliva: consentono a un paziente di raccoglierE la saliva in una provetta piuttosto che farsi un tampone dal naso o dalla gola. I test della saliva possono essere più comodi per alcune persone e possono essere più sicuri per gli operatori sanitari, che possono mantenere una maggiore distanza dal paziente durante la raccolta del campione.

Come funzionano i Test COVID Rapidi a Domicilio

Questi passaggi possono cambiare con la disponibilità di nuove tecnologie, ma attualmente i passaggi tipici nei test rapidi sono:
– Un operatore sanitario, medico o infermiere si reca presso il domicilio del paziente con un kit apposito. I tamponi rapidi COVID necessitano di un’indicazione o prescrizione medica in quanto non sempre questo è l’esame da farsi.
– L’operatore, generalmente un infermiere, utilizza il tampone specifico per raccogliere il muco dal naso o dalla gola.
– Viene aggiunto il reagente e si attendono 15 minuti circa per la lettura.
– Viene refertato il risultato.

I Test Covid-19 di Medelit

Medelit esegue tamponi e sierologici COVID 19 in diverse regioni d’Italia, a integrazione del nostro servizio privato di assistenza domiciliare. L’offerta dedicata alla rilevazione, al monitoraggio e alla lotta al nuovo coronavirus si inserisce quindi nel contesto della nostra rete coordinata e altamente selezionata di professionisti operativi in tutta Italia.

I tamponi e sierologici per COVID 19 vengono eseguiti direttamente presso il domicilio dei privati o presso le aziendae. I campioni vengono poi inviati ai nostri laboratori affiliati dove vengono analizzati e refertati.
Per richiedere informazioni basta mettersi in contatto con la nostra centrale operativa, operativa tutti i giorni, festivi inclusi, dalle ore 9.30 alle ore 18.30 al numero unico per tutta Italia allo 02 87366070, oppure via chat da questa pagina del nostro sito, o tramite il nostro form di richiesta informazioni.

Ti potrebbe interessare…

Assistenza Psicologica

Psichiatra a Domicilio

Ginecologa Online